menu
 


Siglato il "Patto di Gemellaggio" tra la Strada del Vino Erice Doc e La Strada del Vino Castelli Ciliegi.

Nei comuni Emiliani di Vignola e Savignano è stato celebrato sabato 20 e domenica 21 Ottobre, il primo patto di gemellaggio tra la due importanti strade del vino Italiane.
La manifestazione è stata organizzata in Emilia Romagna dalla Strada del Vino e dei Sapori Castelli Ciliegi di Modena e Bologna, su iniziativa intrapresa dal comune di Savignano, e ha visto la partecipazione operativa al gemellaggio di una delegazione della Strada del Vino Siciliana Erice DOC e dell'amministrazione comunale di Erice.
L'evento svoltosi in due serate a Savignano, nello splendido borgo medioevale dei colli bolognesi, ha visto impegnati a partecipare il Presidente Vincenzo Fazio, il ristoratore associato alla Strada di Erice, Gianni Fontana (coadiuvato dal suo chef Giovanni Rubino), e l'assessore alle politiche sociali del comune di Erice Silvana Catalano.
La Strada del Vino Erice DOC per la speciale occasione, ha offerto ai numerosi ospiti ed autorità presenti alla celebrazione, una presentazione delle valenze turistiche, naturalistiche e storico culturali della provincia di Trapani, e la celebrazione si è conclusa con una serata di cucina tipica siciliana, trapanese ed ericina, brillantemente preparata dagli chef trapanesi, in cui si sono resi protagonisti i vini dell'Erice DOC, che hanno riscosso il particolare apprezzamento dei delegati dell'Ass. Ital. Sommelier di Modena e Bologna, presenti all'incontro.
Il patto di gemellaggio firmato dal presidente della Strada Erice DOC Vincenzo Fazio, e dal Presidente della Strada di Modena e Bologna Fabio Federici, alla presenza dei Sindaci dei comuni emiliani e dell'Assessore al Turismo di Modena, getta le basi per costruire un ponte ideale fra la Sicilia e L'Emilia Romagna, e prevede una forte e concreta collaborazione tra le due strade del Vino e dei Sapori per lo sviluppo di progetti promozionali tra la provincia di Trapani e quelle di Modena e Bologna, sia nel campo del turismo, sia nel campo della promozione dei prodotti agroalimentari di eccellenza, tipici dei due territori.
Queste collaborazioni contenute nel patto di gemellaggio, se sostenute dalle istituzioni locali delle due regioni, prevedono azioni ed attività di divulgazione, formazione e sensibilizzazione rivolta ai distributori , ristoratori, gastronomi, enotecari; agenzie di viaggio e tour operator locali, improntate sul territorio di origine dei prodotti (Vini, Olio, Sale, Prodotti di Tonnara) e sulle loro caratteristiche organolettiche che ne comprovano il particolare pregio.
Il patto di Gemellaggio prevede inoltre la progettazione e la promozione di itinerari e pacchetti turistici integrati tra la Sicilia e L'Emilia Romagna, che saranno proposti ai tour operator stranieri, al fine di fare trascorrere ai turisti provenienti dall'estero una esperienza di visita nelle due regioni, la Sicilia e l'Emilia, assolutamente nuova, complementare ed esclusiva.
Il gemellaggio (primo in Italia) celebrato tra le due regioni delle Strade del Vino, rappresenta il fronte più avanzato nel campo della promozione turistica ed enogastronomica, e suggella la volontà dei due territori di volere operare concretamente in sinergia per favorire lo sviluppo delle economie locali e per superare le barriere ideologiche che impediscono l'affermazione della cooperazione locale ed interregionale



Foto 2 Foto 1 Foto Presentazione
«Torna Indietro
Powered by ADA Comunicazione