menu
 


Partecipazione in videoconferenza con l’UNESCO di Parigi per candidare a Riserva della Biosfera l’ambito territoriale Zingaro - Cofano - Erice

La Strada del Vino Erice DOC è stata invitata dall’Amministrazione comunale a partecipare all’incontro informativo svolto in sala consiliare a San Vito lo Capo (Comune associato), per assistere ad una videoconferenza interattiva con la sede UNESCO di Parigi.
Il tema dell’incontro è stato lo studio preliminare per avviare un’ipotesi di candidatura al riconoscimento di Riserva della Biosfera Unesco secondo il Programma MAB (Man and the Biosphere), da assegnare all’Ambito Territoriale Zingaro - Cofano - Erice, comprendendo le Riserve Naturali Orientate dello Zingaro e di Monte Cofano.
L’importante iniziativa culturale patrocinata ed organizzata dal Sindaco Matteo Rizzo è stata proposta dall’Associazione Acqueruci Onlus di c.da Makari (San Vito Lo Capo), nata proprio per avviare percorsi di sensibilizzazione e valorizzazione delle risorse ambientali e naturalistiche del territorio. Nella videoconferenza sono state coinvolte ed hanno partecipato attivamente i cittadini sanvitesi e le diverse Amministrazioni comunali dei Comuni dell’Agro Ericino (tra cui anche Valderice, Custonaci, Buseto Palizzolo e Castellammare del Golfo) nonché la Riserva dello Zingaro e di Monte Cofano, il Demanio Forestale e numerosi organismi territoriali ed associazioni culturali, turistiche e naturalistiche, tra cui la Strada del Vino Erice DOC, che si sono pronunciate tutte sinergicamente a favore ed a sostegno dell’iniziativa di valorizzazione del territorio.
In videoconferenza, in diretta streaming dalla sede UNESCO di Parigi, il dott. Salvatore Aricò, specialista del Programma per la Biodiversità presso la Divisione Ecologia e Scienze della Terra dell’UNESCO, ha spiegato ai convenuti il percorso per candidare il particolare ed esclusivo ambito territoriale a Riserva della Biosfera UNESCO ed i numerosi vantaggi che il prestigioso riconoscimento porterebbe come ricaduta positiva per l’immagine del territorio, come destinazione turistica e ambientale. Le Amministrazioni comunali coinvolte, preposte a patrocinare il Progetto di Riconoscimento, anche sulla spinta delle molteplici associazioni favorevoli ad avviare il percorso di studio, si stanno confrontando per valutare le modalità ed il proseguo della pregevole iniziativa proposta dall’Associazione Acqueruci.



«Torna Indietro
Powered by ADA Comunicazione